Download gigi riva non si tocca in pdf or read gigi riva non si tocca in pdf online books in PDF, EPUB and Mobi Format. Click Download or Read Online button to get gigi riva non si tocca in pdf book now. This site is like a library, Use search box in the widget to get ebook that you want.



L Ultimo Rigore Di Faruk

Author: Gigi Riva
Publisher: Sellerio Editore srl
ISBN: 8838935645
Size: 78.70 MB
Format: PDF, Mobi
View: 1268
Download and Read
«Sono quasi le 7,30 della sera a Firenze. Nessuna brezza è arrivata a dare un briciolo di refrigerio. Ai calci di rigore si consuma il destino di quella che sarà l’ultima Jugoslavia alla fase finale di una competizione mondiale». Una vicenda emblematica del rapporto perverso tra sport e politica.

Calcio 70

Author: Marco Sforzi
Publisher: Marco Sforzi
ISBN: 8868856999
Size: 43.67 MB
Format: PDF, Docs
View: 3076
Download and Read
Enciclopedia del calcio anni settanta partita per partita con sintesi tratte dai giornali dell’epoca. Tutte le partite di serie A, delle squadre italiane nelle coppe, della Nazionale italiana, tutte le sfide delle fasi finali di europei e mondiali. Il calciomercato, le migliori partite della serie B, la Coppa Italia dal primo turno alla finale, il quadro generale della C e di tutte le qualificazioni di europei e mondiali e dei principali tornei nazionali al mondo. Mini biografie di tutti i personaggi che appaiono nel volume, consuntivo decennale di ogni squadra italiana impegnata dalla A alla C. Tutto il decennio in un solo volume, imperdibile per tutti coloro che amano un football non ancora schiavo dei fatturati e dei diritti tv. NUOVA VERSIONE con in più calciomercato e formazioni di serie A, formazioni di serie B, formazioni delle promosse dalla C, breve sintesi delle stagioni di D, formazioni italiane nelle Coppe, tabellini delle fasi finali di Mondiali ed Europei, panoramica ampliata dei campionati esteri. NUOVISSIMA VERSIONE 2017: tutti i tabellini completi della Serie A con sintesi di ogni giornata, risultati e marcatori di tutte le partite di B con sintesi di almeno una partita a giornata, risultati e marcatori della prima fase di Coppa Italia con tabellini completi dalla seconda fase, aggiornamento tabellini e risultati coppe europee, risultati e marcatori di tutte le partite dei gironi finali di qualificazione di europei e mondiali.

La Scienza E Un Opinione

Author: ANTONIO GIANGRANDE
Publisher: Antonio Giangrande
ISBN:
Size: 18.49 MB
Format: PDF, ePub, Docs
View: 3363
Download and Read
E’ comodo definirsi scrittori da parte di chi non ha arte né parte. I letterati, che non siano poeti, cioè scrittori stringati, si dividono in narratori e saggisti. E’ facile scrivere “C’era una volta….” e parlare di cazzate con nomi di fantasia. In questo modo il successo è assicurato e non hai rompiballe che si sentono diffamati e che ti querelano e che, spesso, sono gli stessi che ti condannano. Meno facile è essere saggisti e scrivere “C’è adesso….” e parlare di cose reali con nomi e cognomi. Impossibile poi è essere saggisti e scrivere delle malefatte dei magistrati e del Potere in generale, che per logica ti perseguitano per farti cessare di scrivere.

Venezia Ed Il Veneto

Author: Antonio Giangrande
Publisher: Antonio Giangrande
ISBN:
Size: 66.19 MB
Format: PDF, ePub, Docs
View: 7052
Download and Read
E’ comodo definirsi scrittori da parte di chi non ha arte né parte. I letterati, che non siano poeti, cioè scrittori stringati, si dividono in narratori e saggisti. E’ facile scrivere “C’era una volta….” e parlare di cazzate con nomi di fantasia. In questo modo il successo è assicurato e non hai rompiballe che si sentono diffamati e che ti querelano e che, spesso, sono gli stessi che ti condannano. Meno facile è essere saggisti e scrivere “C’è adesso….” e parlare di cose reali con nomi e cognomi. Impossibile poi è essere saggisti e scrivere delle malefatte dei magistrati e del Potere in generale, che per logica ti perseguitano per farti cessare di scrivere. Devastante è farlo senza essere di sinistra. Quando si parla di veri scrittori ci si ricordi di Dante Alighieri e della fine che fece il primo saggista mondiale. Le vittime, vere o presunte, di soprusi, parlano solo di loro, inascoltati, pretendendo aiuto. Io da vittima non racconto di me e delle mie traversie. Ascoltato e seguito, parlo degli altri, vittime o carnefici, che l’aiuto cercato non lo concederanno mai. “Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente”. Aforisma di Bertolt Brecht. Bene. Tante verità soggettive e tante omertà son tasselli che la mente corrompono. Io le cerco, le filtro e nei miei libri compongo il puzzle, svelando l’immagine che dimostra la verità oggettiva censurata da interessi economici ed ideologie vetuste e criminali. Rappresentare con verità storica, anche scomoda ai potenti di turno, la realtà contemporanea, rapportandola al passato e proiettandola al futuro. Per non reiterare vecchi errori. Perché la massa dimentica o non conosce. Denuncio i difetti e caldeggio i pregi italici. Perché non abbiamo orgoglio e dignità per migliorarci e perché non sappiamo apprezzare, tutelare e promuovere quello che abbiamo ereditato dai nostri avi. Insomma, siamo bravi a farci del male e qualcuno deve pur essere diverso!

Roma Ed Il Lazio

Author: Antonio Giangrande
Publisher: Antonio Giangrande
ISBN:
Size: 18.78 MB
Format: PDF, ePub
View: 6631
Download and Read
E’ comodo definirsi scrittori da parte di chi non ha arte né parte. I letterati, che non siano poeti, cioè scrittori stringati, si dividono in narratori e saggisti. E’ facile scrivere “C’era una volta….” e parlare di cazzate con nomi di fantasia. In questo modo il successo è assicurato e non hai rompiballe che si sentono diffamati e che ti querelano e che, spesso, sono gli stessi che ti condannano. Meno facile è essere saggisti e scrivere “C’è adesso….” e parlare di cose reali con nomi e cognomi. Impossibile poi è essere saggisti e scrivere delle malefatte dei magistrati e del Potere in generale, che per logica ti perseguitano per farti cessare di scrivere. Devastante è farlo senza essere di sinistra. Quando si parla di veri scrittori ci si ricordi di Dante Alighieri e della fine che fece il primo saggista mondiale. Le vittime, vere o presunte, di soprusi, parlano solo di loro, inascoltati, pretendendo aiuto. Io da vittima non racconto di me e delle mie traversie. Ascoltato e seguito, parlo degli altri, vittime o carnefici, che l’aiuto cercato non lo concederanno mai. “Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente”. Aforisma di Bertolt Brecht. Bene. Tante verità soggettive e tante omertà son tasselli che la mente corrompono. Io le cerco, le filtro e nei miei libri compongo il puzzle, svelando l’immagine che dimostra la verità oggettiva censurata da interessi economici ed ideologie vetuste e criminali. Rappresentare con verità storica, anche scomoda ai potenti di turno, la realtà contemporanea, rapportandola al passato e proiettandola al futuro. Per non reiterare vecchi errori. Perché la massa dimentica o non conosce. Denuncio i difetti e caldeggio i pregi italici. Perché non abbiamo orgoglio e dignità per migliorarci e perché non sappiamo apprezzare, tutelare e promuovere quello che abbiamo ereditato dai nostri avi. Insomma, siamo bravi a farci del male e qualcuno deve pur essere diverso!

Appaltopoli

Author: ANTONIO GIANGRANDE
Publisher: Antonio Giangrande
ISBN:
Size: 15.62 MB
Format: PDF, Kindle
View: 5447
Download and Read
E’ comodo definirsi scrittori da parte di chi non ha arte né parte. I letterati, che non siano poeti, cioè scrittori stringati, si dividono in narratori e saggisti. E’ facile scrivere “C’era una volta….” e parlare di cazzate con nomi di fantasia. In questo modo il successo è assicurato e non hai rompiballe che si sentono diffamati e che ti querelano e che, spesso, sono gli stessi che ti condannano. Meno facile è essere saggisti e scrivere “C’è adesso….” e parlare di cose reali con nomi e cognomi. Impossibile poi è essere saggisti e scrivere delle malefatte dei magistrati e del Potere in generale, che per logica ti perseguitano per farti cessare di scrivere. Devastante è farlo senza essere di sinistra. Quando si parla di veri scrittori ci si ricordi di Dante Alighieri e della fine che fece il primo saggista mondiale.