Download laggressivita il cosiddetto male la cultura in pdf or read laggressivita il cosiddetto male la cultura in pdf online books in PDF, EPUB and Mobi Format. Click Download or Read Online button to get laggressivita il cosiddetto male la cultura in pdf book now. This site is like a library, Use search box in the widget to get ebook that you want.



On Aggression

Author: Konrad Lorenz
Publisher: Routledge
ISBN: 1134456573
Size: 21.86 MB
Format: PDF, Kindle
View: 858
Download and Read
Konrad Lorenz was the author of some of the most popular books ever published about animals, including the best-selling Man Meets Dog and King Solomon's Ring. On Aggression is one of his finest works, as well as the most controversial. Through an insightful and characteristically entertaining survey of animal behaviour, the Nobel Prize winner tracks the evolution of aggression throughout the animal world. He also raises some startling questions when he applies his observations of animal psychology to humankind. His conclusions caused an unprecedented controversy, culminating in a statement adopted by UNESCO in 1989 which appeared to condemn his work. Whether or not Lorenz actually claimed aggression is hard-wired into the human psyche, and that war is an inevitable result, is something readers can decide upon for themselves. However you react, there can be no doubting that in today's violent world this powerful work remains of paramount importance.

Italia Allo Specchio Il Dna Degli Italiani Anno 2017 Prima Parte

Author: ANTONIO GIANGRANDE
Publisher: Antonio Giangrande
ISBN:
Size: 48.20 MB
Format: PDF, ePub
View: 5094
Download and Read
E’ comodo definirsi scrittori da parte di chi non ha arte né parte. I letterati, che non siano poeti, cioè scrittori stringati, si dividono in narratori e saggisti. E’ facile scrivere “C’era una volta….” e parlare di cazzate con nomi di fantasia. In questo modo il successo è assicurato e non hai rompiballe che si sentono diffamati e che ti querelano e che, spesso, sono gli stessi che ti condannano. Meno facile è essere saggisti e scrivere “C’è adesso….” e parlare di cose reali con nomi e cognomi. Impossibile poi è essere saggisti e scrivere delle malefatte dei magistrati e del Potere in generale, che per logica ti perseguitano per farti cessare di scrivere. Devastante è farlo senza essere di sinistra. Quando si parla di veri scrittori ci si ricordi di Dante Alighieri e della fine che fece il primo saggista mondiale. Le vittime, vere o presunte, di soprusi, parlano solo di loro, inascoltati, pretendendo aiuto. Io da vittima non racconto di me e delle mie traversie. Ascoltato e seguito, parlo degli altri, vittime o carnefici, che l’aiuto cercato non lo concederanno mai. “Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente”. Aforisma di Bertolt Brecht. Bene. Tante verità soggettive e tante omertà son tasselli che la mente corrompono. Io le cerco, le filtro e nei miei libri compongo il puzzle, svelando l’immagine che dimostra la verità oggettiva censurata da interessi economici ed ideologie vetuste e criminali. Rappresentare con verità storica, anche scomoda ai potenti di turno, la realtà contemporanea, rapportandola al passato e proiettandola al futuro. Per non reiterare vecchi errori. Perché la massa dimentica o non conosce. Denuncio i difetti e caldeggio i pregi italici. Perché non abbiamo orgoglio e dignità per migliorarci e perché non sappiamo apprezzare, tutelare e promuovere quello che abbiamo ereditato dai nostri avi. Insomma, siamo bravi a farci del male e qualcuno deve pur essere diverso!